Nasce la Fortitudo Savona. Ma come era bello il nostro calcio nei “trent’anni gloriosi”!

DI FRANCO ASTENGO

Un gruppo di giovani volenterosi , in questi giorni, ha fatto nascere una nuova società di calcio a Savona: la Fortitudo (denominazione inedita, nel passato non abbiamo riscontri in questo senso). Un segno di vitalità e di crescita, per certi versi inatteso dopo anni di stasi se non di arretramento, che va segnalato con piacere adempiendo al compito di formulare il più sincero “in bocca al lupo” ai promotori. Nello stesso tempo però l’occasione è buona per un ricordo del passato riguardante le squadre della città di Savona: l’area geografica di riferimento è quella del tessuto urbano, dal Ponte di Zinola al Ritano del Termine tanto per intenderci, e il periodo preso in considerazione è quello che Thomas Piketty, giovane economista francese, ha definito dei “trenta gloriosi”, il periodo cioè dell’espansione del welfare state tra la fine della seconda guerra mondiale e la metà degli anni ’70.

Si troveranno così censite di seguito le compagini che hanno partecipato ai campionati di Serie B, C, D, Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda, Terza categoria, tenendo presente la scansione dei campionati: il campionato di Promozione, quello che per tante volte abbiamo denominato come “la Serie A dei dilettanti liguri” si è situato gerarchicamente immediatamente alle spalle della Serie D o IV Serie fino alla stagione 68 – 69, poi sostituito dal girone di Eccellenza con alle spalle quello di Prima Categoria. In precedenza al di sotto della Promozione si collocava il torneo di Prima Divisione; alle spalle della Prima Divisione la Seconda fino al campionato ’52 – 53 poi unificazione fra le due categorie, poi diventato Seconda Categoria con l’annata ’60 – 61. Il torneo di Terza Categoria è stato istituito con la stagione 1969 – 70.

Nei trent’anni che passiamo in rassegna c’è la Storia del calcio savonese. Leggendo i nomi delle squadre ritroviamo e riscopriamo com’era intensa e pulsante la vita dei quartieri, rivediamo tre generazioni di giocatori (i fratelli Pacini, Sergio Sguerso, Giometti, Luciano Grazzini, Giometti, Procopio, Sibilio, Siter, Barbino, Peo Astengo, Frione, Mistrangelo, Merciai, Durighello, Merengone per tutti), tecnici (Zamboni, Aime, Ciglieri, Besio, Marte, Valentino, Torcello, Ostuni, Corti, Pessano)e dirigenti che molto hanno dato alla Città, e non solo sui campi di calcio. Lancia, Gloria, Audace, Fornaci, Bagni Italia della famiglia Muda, Stella Rossa  (la società che ha lanciato Valentino Persenda e che aveva Enrico Fabbri, giornalista de Il Lavoro e del Corriere Mercantile, come direttore tecnico), Lavagnolese, Savona Nord, Audax, Libero Sport, Ardita, Aquila, Dopolavoro Ferrovieri, Villetta, Magi, Letimbro  (un commosso ricordo di Gino Pellosio, giornalista del Secolo XIX, prematuramente), Savona Nord, Nuraghe: ecco la rappresentazione di una Città viva, pulsante, innamorata del calcio e con un grande senso di appartenenza in ogni suo angolo dal centro alla periferia. Trent’anni da prendere come stimolo contro la rassegnazione e l’oblio, e, se possibile, come stimolo per tentare, almeno provare un recupero di identità.

Dunque andando per ordine si troverà di seguito l’elenco di tutte le compagini della Città di Savona che hanno partecipato a questi diversi livelli dei campionati federali: accanto alla denominazione si troverà annotato il campionato nel quale la squadra in questione ha ottenuto il miglior risultato al livello della massima categoria frequentata e la relativa formazione.

Principiamo naturalmente dal Savona Fbc, il club più ricco di storia e di blasone con la sua lunga militanza in Serie C e le alterne presenze in Serie B.

SAVONA FBC (stagione 66 – 67 Serie B) diciassettesimo posto.

Ferrero, Verdi, Persenda, Zoppelletto, Pozzi, Furino, Benigni, Spanio, Prati, Fascetti, Gilardoni ( Tonoli, Sommariva, Pascali, Ratti, Fochesato, Natta, Gittone, Rollando, Dalle Crode, Fazzi, Recagni); all. Rabitti – Occhetta.

1

4 settembre 1966, Coppa Italia, Savona-Juventus 0-1 (gol di De Paoli ne tempi supplementari). La formazione del Savona: da sin., Persenda, Fazzi, Pozzi, Ferrero, Gittone, Natta, Zoppelletto; In ginocchio, da sin., Benigni, Fochesato, Furino, Fascetti

SPERANZA FBC (stagione 46 – 47 Serie C) quarto posto

Guidetti, Testa, Bernardini, Giusto, Schiappapietra, Baldini, Boacchetta, Albiosi, Frumento, Vanara, Borgo (Roncallo, Marchetti, Casaccia, Siccardi ); all.Valentino.

LIBERO SPORT (stagione 46 – 47 Prima Divisione) ottavo posto

Paesler, Reano, Minetti, Marchetti I, Saggino, Marchetti II, Salonio, Amedeo, Giovara, Duce, Bresci; all.Giusto.

LANCIA (stagione 46 – 47) Prima Divisione nono posto

Caruggi, Allasia, Beltrame, Piccinaglia, Gamba, Trecca, Minetti, Calera, Tura, Barsotti, Barberi; all. Aime.

ARDITA (stagione 46 – 47 ) Seconda Divisione primo posto

Ferrero, Genta, Vico, Rolleri, Verna, Argenti, Ferrari, Granaiola, Grignani, Tomassini, Rossello; all. Ciglieri.

RINASCITA FORNACI (stagione 46 – 47 ) Seconda Divisione quarto posto

Vernè, Sola, Ferruccio, Nicolo, Celio, Bergamaschi,  Mollo, Calvi, Grignani, Minelli, Gigli;. all. Duce.

AQUILA (stagione 46 – 47) Seconda divisione sesto posto

Marenco, Ferrando, Pratelli, Valentini II; Pillitteri, Cepporina III, Taverna, Maniero, Collavini, Merlino, Scarrone; all. Mistrangelo.

LEGINO (stagione 46 – 47 ) Seconda divisione ottavo posto

Rebella, Boassi, Vercelli, Ongaro, Gabarella, Scella, Murialdo, Frumento, Magni, Pastori, Bergamasco.

VELOCE FBC (stagione ’56-57 IV Serie) dodicesimo posto

Ferrero, Folco, Ballaucco, Grazzini, Storelli, Sesena, Tomasini, Rasetti, Minuto Pepè, Casanova, Spampinato (Lauretano, Manitto, Gino Mantero, Rolando, Zancarli); all. Tortarolo, d.t. Besio.

2.jpg

STELLA ROSSA  (stagione 52 – 53 Prima divisione)  settimo posto

Beretta, Visconti, Persenda II, Tambuscio, Briano, Marte, Ricci, Bernardini, Persenda I, Tessitore, Merengone; all. Borzone, d.t. Enrico Fabbri.

LAVAGNOLESE (stagione 57 – 58 Prima Divisione) sesto posto

Macciò, Ferro, Galatolo, Valfrè, Lavezza, Torcello, Chiarlone, Negro, Carrieri, Martin, Lenzuni; all. Torcello.

LIBERTA’ E LAVORO (Libertà E Lavoro Speranza dal ’52 – 53 ) Promozione, undicesimo posto

Natali, Rebagliati, Santi, Berruti II; Sguerso, Borra, Pastorino, Frione, De Micheli, Mistrangelo, Murialdo (D’Aprile, Cagnasso, Cattardico, Vinci); all. Zamboni.

4

La Libertà e Lavoro in Promozione; al centro della foto l’indimenticabile capitano Sergio Sguerso

GLORIA  (stagione 57 – 58  Prima Divisione)  nono posto

Angelini, Duce, Valdettaro, Sobrero, Tagliavini, Buccheri, Gibertini, Medeo, Cardani, Battaglino, Ajassa (Durighello, Fazio, Calcagno, Melogno, Sciani); all. Curti.

DOPOLAVORO FERROVIARIO (stagione  55- 56  Seconda Divisione) sesto posto

Baldizzone, Venturino, Aiassa, Roncati, Scarcia, Pacini I, Pacini II, Noceto, Donati, Bazzano, Benzi; all. Vallarino.

5.jpg

La mitica squadra del Dopolavoro Ferroviario: in piedi, da sin., Donati, Pacini I, Mazzucco, Cane, Scarcia; accosciati: Pacini II, Baldizzone, Giribaldi, Palazzo

VILLETTA (stagione 66 – 67 Promozione)  tredicesimo posto

Merciai, Monti, Visconti, Iacovacci I, Giometti II, Procopio I, Rusticoni, Puzar, Procopio II, Calcagno, Piscopo (Scagliola, Gaggero, Giometti I, Boffano, Sogno, Iacovacci II); all.  Pacini –  Marte.

6.jpg

BAGNI ITALIA  (stagione 1961 – 62 Seconda Categoria) settimo posto

Fusero, Giasotto, Calcagno, Sobrero, Falco, Cervi, Diana, Jacovacci I, Ratti, Scarcia, Rovere I (Berruti, Pilotti, Bottelli, Piccone, Tessitore); all. Testa, d.t. Beppe Muda.

PRIAMAR ( stagione 1968 – 69  Seconda Categoria) sesto posto

Porta, Barbino, Siter, Imberti, Ricci, Grasso, Soletto, Nofroni, Caviglia, Caraccio, Moras (Grossi, Vivarelli, Tarditi, Mombrini, Bensi); all.Pacini.

DON BOSCO SAVONA (stagione 1964 – 65  Seconda categoria) settimo posto

Olmeda, Drago, Olivieri, Bosio, Giometti I, Ghezzi, Sibilio, Morasso, D’Harcourt, Sanguineti, Badoino  all. Parodi.

S.C. FRECCERO (stagione 1968 – 69 seconda categoria) settimo posto

Astengo II, Avellino, Pisà; Ferro, Peluffo, Crea, Recagno II, Oberto, Servetto, Sardo, Rusticoni (Ottonello, Vacca, Palmieri, Galuppo, Benelli, Girgenti);  all. Tonoli, d.t. Astengo.

7.jpg

MAGI  (stagione 1970 – 71  seconda categoria – girone B di Genova) secondo posto

Ficini, Vacca, Bottino, Pagliarulo, Iozzia, Vota, Piero Siri, Benelli, Recagno II, Nello Siri, Bonifacio (Credentino, De Luca, Freccero, Casalini, Delio Aonzo); all. Astengo, d.t. Pessano.

JUDAX  (stagione 1969 – 70 seconda categoria) quarto posto

Spensatello, Filippi, Storti, Godani, Ceva, Incorvaia, Damonte, Bosano, Boschi, Triolo ( Landucci, Ferrari, Graziottini, Minuto);  all.Pescio.

BAR TREVISO poi FERRARO ( stagione 1974 – 75  seconda categoria) primo posto

Ghizzardi, Borghini, Siter, Bocca, Barbino, Gianotti, Vasconi I, Rodino, Francese II, Avezza, Lori (Turco, Bottino, Termini, Zilli);  all. Pacini.

LETIMBRO BAR BELLUNO (stagione 1974  – 75 ) terza categoria sesto posto

Giardina, Repetto, Cadeddu, Caviglia, Minola, Briano, Marri, Manzani, Ravera, Minuti, Parodi (Giuria, Pons, Porretti, Genta); all. Pellosio.

SAVONA NORD (stagione 1973 – 74) terza categoria settimo posto

Manotti, De Benedetti, Rigardo, Piovano, Ronchetti, Sciutto, Cattardico, Mellogno, Bosano, Longagna, Allarchi all. Mellogno.

FORNACI (stagione 1974 – 75) terza categoria decimo posto

Senni, Filippi, Minuto, Ceva, Godani, Calzaghe, Rauso, Macciò, Gasco, Serravalle, Priano;  all. Ostuni.

NURAGHE (stagione 1974 – 75) terza categoria nono posto

Cristofori, Scanu, Sapia, Caria I, Caria II, Bertolucci, Piras, Ottonello, Toso, Arena, Damonte; all. Locci.

CHIMOR DON BOSCO ( stagione 1973 – 74) terza categoria secondo posto

Astengo II, Borghini, Barile, Tarantino, Pisà, Palmieri, Siri, Bigliani, Procopio III, Pinelli, Gasco (D’Anna, Serra, Lavagna, Macciò, Bossolino); all. Astengo I.

Questo il quadro completo. Da ricordare come la gran parte di queste squadre (anzi quasi tutte) disponessero di un forte settore giovanile partecipando ai campionati juniores, allievi e dalla stagione 1968 – 69 anche di quello esordienti che fino a quel punto era stato organizzato, a partire dalla stagione 1961 – 62 dal Csi.

Non si da conto qui dell’attività intensissima del Csi che per tutti gli anni ’60 ha organizzato tre campionati, Dilettanti, Ragazzi e come si ricordava poc’anzi Primavera. Sono state omesse quindi molte società che hanno disputato soltanto quei tornei  tra le quali da ricordare assolutamente Fraternitas, Aquila, Zinolese, Raphael. L’Uisp invece organizzava l’eccezionale torneo dei Bar alla Valletta che si disputava tra  i mesi di ggno e luglio e i tornei a 7, fra i quali debbono per forza essere citati quello del 1964, intitolato ai Martiri della Resistenza e quello del 1968 il primo ad essere giocato parzialmente in notturna sul campo del Sacro Cuore (le partite alla luce del sole si disputarono a Zinola, sul campo costruito dagli stessi organizzatori, dove oggi sorge il Levratto). Regista dell’organizzazione dell’Uisp, naturalmente,  l’impareggiabile e mai dimenticato (almeno da noi) Nanni De Marco.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...